lunedì 1 settembre 2008

ANTIFASCISTA SEMPRE...


da roma.repubblica.it

«Non basta condannare l´aggressione, adesso il sindaco deve passare ai fatti. Deve chiudere i centri sociali di destra, covi di teppisti che escono in strada armati di coltelli e catene».
Ad alzare la voce, dopo il raid di estrema destra ai danni di tre ragazzi aggrediti e accoltellati all´uscita dal concerto in memoria di Renato Biagetti, è proprio Stefania Zuccari, mamma del giovane ucciso due anni fa a Focene dai militanti di des
tra. «Al sindaco Alemanno chiedo innanzitutto di dichiarare che dietro all´omicidio di mio figlio ci fu un movente politico - dice la madre di Biagetti- e sto pensando di avviare una raccolta di firme affinché vengano chiusi i centri sociali di estrema destra, i cui militanti si stanno macchiando di gravissimi episodi di violenza come il raid di Villa Ada e l´aggressione di venerdì notte in zona Ostiense».
Un raid condannato dallo stesso sindaco Alemanno, che ha chiesto alle forze dell´ordine di indagare «per accertare se dietro all´episodio ci sia una forma organizzata di estremismo di destra».

E proprio ieri i tre ragazzi aggrediti al
la fine del concerto al parco Schuster in memoria di Renato Biagetti sono stati interrogati dai carabinieri, che indagano d´ufficio sull´accaduto, in quanto le vittime non hanno sporto denuncia. Uno dei ragazzi aggrediti, Fabio Sciacca, di 27 anni, è stato ferito con una coltellata alla coscia ed è ancora ricoverato al Cto della Garbatella. «Ci hanno colpito alle spalle al grido di "sporche zecche". Erano in dieci e avevano le teste rasate» ripete Fabio dal letto di ospedale.
«È l´ennesimo avvertimento, una firma chiara e di matrice politica - dice sempre Stefania Zuccari - invece di far pattugliare le strade dai militari, le istituzioni dovrebbero garantire la sicurezza ai nostri figli chiudendo quei luoghi di aggregazione dell´estrema destra e smettendo di far passare i centri sociali di sinistra come covi di sovversivi e terroristi». E ancora: «Mi domando se non ci sia la volontà di far scoppiare una guerra tra opposti estremismi. Finora, così come mio figlio - accusa tra le lacrime Stefania Zuccari -, ci sono state troppe vittime dello squadrismo dei giovani di destra. Al sindaco chiedo di porre fine a questa roulette russa».



Sono rimasta ammutolita quando ho appreso la notizia...ammutolita, amareggiata, arrabbiata... Per la prima volta, cari amici di blog, mi è venuto d'istinto pensare a voi, alle vostre reazioni...a chi di voi aveva parlato del concerto in memoria di Renato Biagetti...a chi, come me, sarebbe rimasto ancora una volta spiazzato da una notizia così assurda...







"Non siamo stretti parenti,
ma se sei capace di tremare
d'indignazione
ogni qualvolta si commette un'ingiustizia nel mondo,
siamo
compagni,
il che è più importante."

15 commenti:

Anticlericale89 ha detto...

Ciao :-)

Grazie per essere passata dal mio blog,ti terrò d'occhio anch'io ;-)

Complimenti per il blog.

il Russo ha detto...

E' devastante quello che accade in tutta Italia nella più assoluta impunità (se leggi Repubblica di oggi vai nelle lettere dei lettori dove si narra la situazione in quel di Fano), sanno nomi, cognomi, generalità di questa marmaglia ma non li fermano mai: PERCHE'?

Pellescura ha detto...

Questi hanno rialzato la cresta e si credono impuniti...visto che hanno dei camerati al governo

nespolina ha detto...

@RUSSO ho letto la lettera del signore di Fano...prendono le targhe e poi non fanno niente...è uno schifo!
al mio ragazzo alla festa del pd, che devo ancora raccontare, hanno fotocopiato il documento solo perchè ha urlato "razzista" a un leghista...("non si sa mai parta una querela" ha detto l'uomo Digos) E poi il perchè l'hanno preso a lui e non ad altri che , come me, urlavano la stessa cosa si è capito abbastanza chiaramente...ha alzato il pugno sinistro e la cosa ha infastidito...
Nella stessa città permettono a quelli di Forza Nuova di manifestare in centro con il braccio destro alzato...

Valeria ha detto...

Ciao Nespolina...Bel post e bel blog in generale! A PRESTO,VALERIA.

Manu ha detto...

E poi come glielo dice ai camerata di aver chiuso un centro di suoi pari? Bel blog, ho messo un link al tuo blog, se vuoi fare lo stesso ;-)... fammelo sapere ciao!

Mirtilla ha detto...

sono rimasta stupita anche io,non evevo avuto alcun sentore in merito...

ciclofrenia ha detto...

Ti ho linkata!
Ora... ehm, come dire... gradirei tu facessi lo stesso con me!
Fammi sapere sul mio blog, bacicci.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

E allora siamo compagni. La cosa è assolutamente terribile e da condannare. Certo che i centri sociali di destra, in un comune governato dalla stessa fazione politica, è impossible che li chiudano. Una domanda :"Veltroni in questi otto anni dov'era?"

Clelia ha detto...

Ho scritto un articolo sul giornale su cui scrivo, ne sò parecchio su questa storia. La madre dell'ingegniere ucciso ha dichiarato "Con questa aggressione hanno firmato l'uccisione di mio figlio" e credo abbia ragione! Speriamo che non si ritorni al tempo del terrore... la mnostra storia recente dovrebbe insegnarci qualcosa.

Clelia

nespolina ha detto...

@clelia ma dove posso leggere l'articolo?

Clelia ha detto...

www.eumagazine.it

Agguato a Roma degli skin-head

Clelia ha detto...

Precisazione: si trova nella sezione cronaca... lì troverai anche il mio vero nome... Clelia è ovviamente uno pseudonimo.

Lucia Cirillo ha detto...

...quello che hanno fatto al tuo ragazzo alla festa del Pd mi pare emblematico...non dobbiamo abbassare la guardia, di più credo che non si possa, per il momento...

Andrew ha detto...

antifascista sempre!